Questo sito usa i cookie per personalizzare la tua navigazione. Continuando a navigare su questo sito acconsenti all'uso dei cookie. Ulteriori dettagli.

OK

Tydoro F1: gusto e qualità anche in inverno

11/04/2019

Lo scorso 11 aprile il team Sicilia di Vilmorin ha condotto diversi produttori ad una visita guidata presso una coltura del midi plum TYADORO F1. La coltura si trova presso l’azienda “4 G dei F.lli Genovese” a Santa Croce Camerina (RG) ed è stata trapiantata lo scorso 25 settembre. I produttori agricoli intervenuti hanno potuto apprezzare l’ottima qualità dei grappoli, delle bacche e della pianta, anche in uno stadio avanzato di coltivazione e dopo un periodo invernale fra i più rigidi per la zona da quasi mezzo secolo a questa parte. Il titolare Giuseppe Genovese ha voluto direttamente tracciare un bilancio della coltura di Tyadoro F1: “Sono molto soddisfatto di Tyadoro perché mi ha consentito, proprio in questa stagione climaticamente difficile, di realizzare una produzione di pomodoro midi plum eccellente sia per la quantità sia per qualità dei frutti. Tyadoro ha mostrato una pianta che si è ben comportata con le basse temperature, continuando a vegetare regolarmente ed in modo equilibrato, producendo grappoli lunghi, regolari, con frutti rossi e consistenti anche in pieno inverno. Tutto questo all’interno di una serra che, sebbene ad alta cubatura, ha risentito del freddo in quanto non è provvista di sistemi antigelo. Il prossimo anno allargherò la coltivazione di Tyadoro”. Anche altri produttori, che hanno coltivato Tyadoro, tessono le lodi della varietà: “Mi piace per la sua elevata adattabilità al ciclo di controstagione – ha affermato Emanuele Granvillano, proprietario di un’azienda in zona Gela (CL) - anche con inverni rigidi e clima difficile, come in questa annata, che ha reso particolarmente impegnative tutte le coltivazioni ed ha messo a dura prova la capacità produttiva di una varietà”. Confermano le positività anche i F.lli Palumbo anch’essi di Gela (CL): “Tyadoro è molto produttivo e precoce. Non ha sofferto di spaccature dei frutti in serra ed in post raccolta;  è piaciuto anche a livello commerciale perché ha mantenuto la forma allungata con umbone anche in inverno, facendo la differenza rispetto alle altre varietà, le cui bacche tendono invece ad arrotondare ed a perdere la forma tipica di plum”. Rosario Perna, i F.lli Catania e Angelo Ciaramella, produttori anche questi della zona di Gela, che hanno coltivato Tyadoro in questa campagna, sottolineano anche gli aspetti qualitativi della varietà: “Una caratteristica importante è il sapore di Tyadoro che si mantiene sempre anche in inverno quando è difficile raggiungere un certo livello di gusto a causa delle condizioni climatiche avverse”. Sono anche soddisfatte altre due aziende della zona di Scoglitti. Giampiero Cascino non ha mezzi termini: “La varietà nella mia azienda è risultata ottima sotto tutti gli aspetti. Oltre alla resistenza alle basse temperature della pianta,  che ha mostrato una crescita regolare anche in condizioni avverse, Tyadoro mi ha soddisfatto sotto l’aspetto della consistenza dei frutti, del colore e della lunga conservazione. La sua precocità e la sua buona vigoria, sebbene allevato a due branche, mi hanno permesso di conferire un prodotto sempre costante dal punto di vista qualitativo. Ho raccolto fino ad oggi ben sedici grappoli a pianta (otto per ogni branca), ma ci sono almeno altri dieci grappoli a pianta”. Francesco Mangione conferma le peculiarità di Tyadoro: “Per un’zienda come la mia, dove è importante la tenuta dei frutti sulla pianta e quella dopo la raccolta, avere questi pregi soprattutto in inverno è certamente il massimo che si può desiderare da una varietà”. Giuseppe Ritrovato e Fabio Messina, aziende della zona di Santa Croce Camerina (RG), Salvatore Caci e Franco Verderame, aziende della zona di Gela (CL), Dino Ciavorella, Matteo Mirabella, Massimo Palazzolo e Gianluca Pellegrino, aziende della zona di Scicli  (RG) hanno potuto valutare positivamente TYADORO F1 coltivandolo in prove parcellari e partecipando alla visita nell’Azienda Genovese, dove sono rimasti molto interessati ritenendo la varietà adatta alle loro esigenze colturali e commerciali.

 

 

Altre news

Vilmorin presenta la nuova gamma lattughe da serra ai produttori dell'Agropontino

Lo scorso venerdì 6 settembre Vilmorin Italia S.r.l. ha presentato a Fondi (LT) le novità varietali della gamma lattughe da serra. L’evento, che ha avuto luogo presso il ristorante La Concordia,

Delyccho F1 : il ciliegino long life supergustoso presentato a Fondi (LT)

Vilmorin Italia, in collaborazione con l’Azienda Agricola Tombolillo Michele ha organizzato lo scorso venerdì 19 luglio 2019, nel cuore della piana di Fondi, un Open Day per la presentazione del nuovo

Condividere